person sitting on orange and blue area rugCapita soprattutto con l’inizio dell’autunno: col cambio di stagione si riaccendono i dolori articolari.

Il tepore dell’estate lascia il posto ad improvvisi sbalzi di temperatura, a venti più freddi, a giornate con meno sole, a foschie umide e raggelanti.

Col freddo i reumatismi ritornano a mordere, le articolazioni ad appesantirsi e a mandare segnali di fastidio o di vero e proprio dolore.

Spesso si ricorre ai farmaci antinfiammatori, ma si dovrebbero utilizzare con cautela e per brevi periodi al fine di evitare il rischio di effetti collaterali spesso a carico dell’apparato gastrointestinale o cardiovascolare.

Per di più, il dolore che proviamo è il sintomo di un problema più profondo che molto spesso coinvolge l’usura e la degradazione della cartilagine articolare.

Questa processo è il vero nemico da combattere.

A tal proposito, un aiuto lo possiamo trovare in alcuni prodotti nutraceutici, cioè quegli integratori di qualità con attivi naturali innovativi, che possono rappresentare un valido supporto per il benessere delle nostre articolazioni.

Per fortuna negli ultimi anni la ricerca ha “sfornato” degli attivi naturali brevettati che hanno dimostrato scientificamente di portarci benefici tangibili.

Ad esempio è stata studiata con successo una formula innovativa ed efficace con sostanze naturali in grado non solo di alleviare il dolore articolare, ma anche, e in maniera sorprendente, di intervenire contro la degradazione della cartilagine.

Il primo componente di questa formula, in grado di alleviare il dolore, è la Mirra. Pianta conosciuta da secoli e addirittura citata anche nella Bibbia nella passione di Gesù, quando gli venne data per alleviare le sue sofferenze:

 «Gli offrirono vino mescolato con mirra…» (Mc 15,23) 

La ricerca scientifica è stata in grado di studiare come estrarre ed ottimizzare le parti attive della Mirra, cioè quelle sostanze naturali che permettono alla pianta di avere una buona attività sul sintomo del dolore.  

Oggi in commercio si può trovare un estratto di mirra garantito per qualità ed efficacia: è un brevetto internazionale (Myrliq®) che ha dimostrato, con studi scientifici, le proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche della mirra.

Uno di questi studi ha dimostrato l’effetto analgesico di questo estratto brevettato di mirra confrontandolo con quello degli antinfiammatori più usati (diclofenac, ketorolac, paracetamolo).

Risultato: beneficio sul sintomo dolore simile a quello ottenuto con gli antinfiammatori, ma senza gli effetti collaterali tipici di questi farmaci.

Sempre dalla ricerca scientifica nutraceutica, un’altra importantissima novità in ambito di artrosi, tendinopatie e problemi articolari in genere è rappresentata dai peptidi bioattivi di collagene (Peptan®). 

Queste sono sostanze che costituiscono il collagene, composto presente nel nostro organismo a livello delle articolazioni (oltre che su pelle, unghie e capelli).

Questi peptidi brevettati non sono un semplice collagene!

Infatti è stato dimostrato che questi piccoli peptidi hanno un’attività sorprendente che il collagene intero non ha.

Numerosi studi scientifici su questo brevetto hanno innanzitutto osservato che questi peptidi vengono assorbiti facilmente dal nostro organismo (più del 90%).

In questo modo si distribuiscono e arrivano nelle articolazioni del nostro corpo in concentrazioni sufficienti a garantirne sorprendenti attività di riparazione. 

Gli studi hanno infatti dimostrato che i peptidi riescono a stimolare la rigenerazione della cartilagine, attivando una maggior produzione di collagene, di acido ialuronico e delle altre sostanze che la compongono. 

E lo fanno riducendo anche l’infiammazione articolare che spesso ci limita la funzionalità.

A testimonianza dei benefici di questo brevetto, uno studio clinico ha arruolato 100 pazienti con osteoartrosi.

L’utilizzo di questi peptidi di collagene brevettati è stato in grado di ridurre in maniera significativa il dolore e di migliorare la mobilità delle articolazioni a 3 mesi di distanza, senza effetti collaterali!

Immagina ora di riunire in unico prodotto queste due sostanze naturali così benefiche per le articolazioni; e quindi di avere in un unico nutraceutico i benefici della mirra brevettata sul dolore e l’azione sfiammante e rigenerante sulla cartilagine dei peptidi di collagene studiati e brevettati.

Immagina anche di rendere il prodotto ancor più vantaggioso arricchendolo coi benefici dell’accoppiata vitamina D-vitamina K2. 

Cosa fanno insieme queste vitamine? 

Tra le tante cose, promuovono la riparazione dell’osso che nell’osteoartrosi spesso subisce delle corrosioni. 

Immagina anche di aggiungerci la vitamina C che promuove e potenzia la sintesi endogena di collagene.

Il risultato sarebbe un prodotto completamente innovativo e ricchissimo di benefici contro i problemi articolari.

Bene, sappi che questo integratore esiste e lo puoi trovare qua => (prodotto per i problemi articolari)

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *